Siamo uniti dal filo dell’Amore

siamo un’unica cosa

 

Andrea Roggi è artista a tutto tondo, perché ha sempre amato l’arte nella sua declinazione più ampia, in particolare poesia, pittura e scultura, che rappresentano ormai da molti anni il vertice emozionale della sua fertilissima, instancabile creatività. E’ particolarmente interessato alla Natura, dal suo incessante farsi e rigenerarsi, dal misterioso fluire della vita nelle sue espressioni più sconvolgenti e affascinanti.

E’ attratto dalla vita imprevedibile e complessa degli uomini, che scandaglia continuamente negli angoli più remoti e segreti. L’attenzione meticolosa al mistero-uomo è chiaramente visibile nella sua arte scultorea: ricerca certosina dei dettagli e resa plastica complessiva della figurazione indagata nella sua imperscrutabile unicità.

In particolare l’artista appare sensibile al mondo meraviglioso e sognante dei bambini, perché ama il gioco, il sogno, la creatività incontenibile e indomabile che i piccoli dimostrano di possedere in sommo grado. Per questo, avvicinandosi al mondo infantile. L’artista torna così all'età dell'nfanzia, riuscendo così ad attingere, a piene mani, al pozzo inesauribile della fantasia, del divertimento e della gioia ludica: Giocare per vivere.

Tutte le opere del Maestro rivelano una ricerca instancabile del mistero affascinante della vita, sia di quella che circola nelle creature più diverse della natura, sia di quella che si esprime, in modo ineffabile, nel mondo poliedrico, straordinariamente ricco e intrigante degli uomini. Il senso ludico, presente nelle sue opere, è un elemento distintivo della sua arte: tutti i lavori sembrano rivelare una riflessione esistenziale, mostrando una vita vissuta a pieno.